DAI PROBLEMI… Ognuno di noi, quando ha un problema di cui non riesce a trovare la soluzione, si sente come perso in un labirinto senza uscita. E vorrebbe allora qualcuno che, come per magia, lo prendesse per mano e lo portasse fuori, sollevandolo dalle difficoltà e dalle angosce che lo attanagliano. Ci sono però due modi di uscire dal labirinto: seguire (quando ci sono!) le strade già percorse da altri, i sassi messi per terra come Pollicino, oppure cercare di cambiare la prospettiva da cui si guarda il labirinto, ponendosi al di sopra di esso per analizzarlo e cercare razionalmente la via di uscita. In termini di consulenza la metafora significa che per portare un cliente fuori dal labirinto del suo problema si può o condurlo lungo un sentiero già tracciato, senza stare a spiegare perché a un bivio si gira a destra, o salire invece con lui su un aereo e, soffrendo insieme il mal d’aria, fargli esaminare il percorso da un’altra angolazione e fargli capire perché tutte le volte che si incontra un bivio conviene prendere una strada piuttosto che un’altra. Nel primo caso si fornisce una procedura, nel secondo un metodo utilizzabile tutte le volte che si incontrerà un problema analogo.…AL METODO